Norme Antincendio: Un Argomento Scottante

Nel 2019 ormai, la legge è diventata chiara. Ogni azienda o ente deve esercitare la propria mansione all’interno di strutture che possano garantire un livello adeguato di protezione nei confronti di un pericolo che oramai non può più essere minimizzato: l’incendio.

Detto questo, diventa difficile pensare che ci siano ditte, imprese o enti che non siano a norma da questo punto di vista. Ma ogni giorno, i fatti dimostrano il contrario. E pensiamo che, essere previdenti e rendere la struttura sicura, aiuti e non di poco sia la produttività che la sicurezza percepita da chi dovrà utilizzare l’edificio preposto.

Un fatto di cronaca recente ci insegna che non è così scontato pensare e rispettare le norme antincendio. Difatti, a Roma, un istituto su 5 (dagli asili nido ai licei) non è ritenuto a norma secondo le regole prefissate.

Le istituzioni come la scuola, per poter essere dichiarate “a norma”, hanno bisogno di essere certificate. Deve essere presente, infatti, un documento chiamato CPI (Certificato di Prevenzione Incendi). Il CPI è un attestato, rilasciato dal comando provinciale dei Vigili del Fuoco, che sancisce la corretta fruizione delle vie di fuga e della presenza di estintori.

A scopo informativo, vi sinceriamo del fatto che per poter ottenere i permessi di agibilità in materia di incendi, è stata fissata una proroga al 31 dicembre 2019. Sussiste comunque il fatto che i ragazzi torneranno sui banchi molto prima di questa data.

Ci aspettiamo che problemi come questo siano sempre più occasionali, e che possa essere garantita la sicurezza di chiunque (lavoratori, studenti etc.).

Noi di Aircg offriamo alle aziende tutto ciò che serve per poter realizzare impianti antincendio sicuri e all’avanguardia. Grazie infatti al nostro personale qualificato e all’utilizzo dei migliori materiali presenti sul mercato, siamo in grado di realizzare un impianto che risponda esattamente a tutte le esigenze del caso.